domenica 16 novembre 2014

La pazienza


I luoghi lo sanno benissimo dove vorresti essere. Se ne accorge la sabbia quando la calpesti senza gioia, il vento quando lo affronti senza un'espressione di sfida, il cielo mentre cammini a testa bassa e lui resta inutilmente sospeso, in un sforzo terribile che dura da sempre. Ci sono cose che non puoi spiegare. Ce ne sono altre che per spiegarle servirebbe quel tempo che non arriva, non basta, passa troppo presto. Allora lui le chiese: "Sai qual è la cosa peggiore dello stare lontano da qualcuno?". No, rispose lei. E lui: "Non poter stare immobili, in silenzio, senza dubitare che l'altro ci sia, senza bisogno di scrivere o dire niente eppure essere al settimo cielo lo stesso. Ecco qual è".